lunedì 30 luglio 2012

Bali


Sono arrivata a Bali da un mese. Periodo di assestamento. Tra le altre cose mi sono guardata in giro alla ricerca degli orti. Ho cercato di capire a che punto si è della stagione, cosa hanno seminato quelli di qui. Ho trovato mais, pomodori, lattughe, basilico, peperoncino, un tipo di cavolo, fagiolini lunghi lunghi, ortaggi a foglia di forme diverse di cui non conosco il nome. E tanto riso.
Qui a Ubud, dove mi trovo, ho già visitato quattro orti biologici. Che poi, ho pensato, è un biologico relativo perché l'acqua che usano per l'irrigazione e la stessa dei vicini campi di riso dove, da quello che so, non vanno tanto per il sottile con la chimica. Comunque, in questi orti non ci aggiungono del loro e lasciano fare alla natura. Come semenzai usano vaschette di plastica traforata, vassoi di legno oppure grosse canne di bambù tagliate a metà, bellissime. 

Non ho resistito e ieri ho inaugurato il mio semenzaio di bambù. Probabilmente è stata una decisione affrettata. Dalla mia, al momento, ho veramente poche informazioni: so che è la stagione secca e che durerà fino a ottobre circa e che, almeno in apparenza, gli orti balinesi sembrano essere sintonizzati con quelli italiani.

Ho tempo fino a dicembre per sbagliare.






2 commenti:

la sissa ha detto...

Che esperienza invidiabile..
Chissa' cosa ti ha portato fin la.
Buon proseguimento!
Sissa

Dar Bus ha detto...

Ciao Belli! che dire...in bocca al lupo! buona fortuna...insomma vi auguriamo tutto il bene del mondo e anche di più!!

il BubbuelaRoby