lunedì 26 gennaio 2009

Le bruttine soup


Anni fa le avrei buttate. Tempo fa non ci avrei neanche pensato. Anni fa ero diversa. Ma come tutti abbiamo provato sulla nostra pelle, la vita ci fa scoprire nuove prospettive e ci propone cambiamenti. Costruiamo le nostre giornate su abitudini e alcune possono essere migliori di altre. Non ho figli, ma ci sono i nipoti e i figli degli amici e i bambini che non conosco di tutto il mondo. Il mio pensiero va a loro e alla qualità della mia vita quando penso a un'esistenza sostenibile, con meno sprechi e più lungimiranza. Certo, esiste il fattore delta, l'imprevisto che arriva e scombina i piani... Questo non toglie valore alle scelte fatte oggi, perché è con queste che nutro la mia fiducia sul futuro. Confido nella tecnologia e nella saggezza. Confido nella bontà di un minestrone fatto con le verdure messe da parte durante la settimana, con quelle parti che anni fa avrei buttato.

7 commenti:

salsadisapa ha detto...

... io confido anche nel non vedere più sugli scaffali dei supermercati le buste di tetrapak con le zuppe & vellutate pronte... :S

baci

la frenk ha detto...

@salsadisapa: condivido!!!! :-)))))
baci

Maril' di GustoShop ha detto...

Vorrei aver scritto io questo pezzo... davvero. Condivido al 1000% e mi sento fortunata ogni volta che avverto calore nelle parole degli altri, sono piccoli regali inaspettati di cui non finisco mai di essere grata.
CIAOOOOOO

Wennycara ha detto...

Ti appoggio pienamente.
Da diversi anni oramai ho sviluppato una "coscienza alimentare" (etica? può andare?) e francamente... fare la spesa al super diventa una prova del nove, in quanto a tolleranza verso certi inventori di certi prodotti...
wenny

Rosi ha detto...

Sei saggia!!! Io ti conosco bene!Quando eri piccola, il tuo nasino si arricciava e allontanavi il piatto da te con la pietanza rimasta dal pranzo.Era una sfida silenziosa dalla quale uscivi sempre vincente.Ora sei cambiata brava!! baci mami

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Come non affezionarsi immediatamente ad una ricetta che si chiama "le bruttine soup"!!
Vorrei vedere anche io meno prodotti pronti in giro, far capire alla gente sempre di fretta che con ingredienti poveri ma freschi si può creare un piatto saporito (e anche veloce).
Un bacione

la frenk ha detto...

@maril': ma grazie!!!! ogni volta che passi qui mi lasci un regalo :-)
baci doppi

@Wenny: sì sì etica... mi pare che sia proprio appropriata come parola... questa industria alimentare che tra aromi, coloranti, ingredienti di dubbia provenienza ha mortificato il nostro palato... forse il nostro non proprio ;-)))
smack

@Rosi: mammina mia adorata!!!! mi sei venuta a trovare... ora lo sai dove perdo tutto il mio poco tempo libero!!!!! mille baci
a dopo

@Cuoche dell'altro mondo: sì, infatti c'è in giro questa idea che per cucinare ci vuole un sacco di tempo... è vero, per alcune ricette ci vuole tempo, ma la cucina quotidiana può essere, come scrivi tu, veloce e buonissima... poi se non ti va di cucinare questo è un altro discorso...
un abbraccio forte