mercoledì 21 gennaio 2009

la passata del lucernario


All'inizio c'è stata Artemisia poi l'idea ha sonnecchiato per un po' fino a saltare fuori di nuovo stamattina. Ero a casa con due operai che smontavano il vecchio lucernario e ne rimontavano uno nuovo... Li guardavo ammirata scendere e salire le scale, sudati e pieni di energia ad un'ora che io di solito dormo ancora. Per fortuna c'era Roberto a fare gli onori di casa e a mettere su il caffè. Ho gigionato tra mail e appunti in puro stile sonnambula... poi all'improvviso un lampo... ommammamia... IL LUCERNARIO NUOVO!!! niente più bacinelle ad ogni temporale (e quanto caspita ha piovuto in questi due mesi!!!??!!), niente più patemi d'animo al primo tuono, niente più sospiri di fronte alle previsioni del tempo... ooohhh, finalmente!!! da tanta felicità è nata la passata che segue

porro, 1
piselli secchi, 150 g
carciofi, 2
menta fresca, 4-5 foglioline + qualche altra per abbellimento :-)
acqua calda, 1 e 1/2 litro
peperoncino secco, 1 ma proprio piccolino
olio evo
sale

In una pentola capiente far saltare brevemente il porro affettato sottile con un paio di cucchiai d'olio e il peperoncino. Aggiungere i piselli secchi e l'acqua calda, portare ad ebollizione, abbassare la fiamma, coprire in appoggio e lasciar andare per un'oretta. Nel frattempo pulire i carciofi e sfregarli con del limone per evitare che anneriscano. Affettarne uno e, passata l'ora, aggiungerlo ai piselli e far cuocere, sempre in appoggio, per 30-40 minuti. Una decina di minuti prima di spegnere salare. Assicurarsi che i piselli siano ben cotti. Spegnere. Frullare. Aggiungere le foglioline di menta tritate. Nel frattempo friggere l'altro carciofo affettato sottilmente e farlo sgocciolare sulla carta da cucina. Servire la passata guarnendola con una presa di carciofi fritti, un girino d'olio e qualche fogliolina intera di menta.

10 commenti:

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

mmmm m'immagino già il dolce il retrogusto amaro e poi di nuovo il dolce....i carciofi mi fanno qustì'effetto...una certa acquolina in bocca malgrado l'ora!!!!
V

Wennycara ha detto...

che tenera passatina, commovente :)
si sente quasi il velluto in bocca guardando la tua foto!
Bella idea usare i legumi secchi: anch'io mi ci sto convertendo in questi ultimi tempi. E' davvero tutt'altra cosa.
buona giornata,
wenny

la frenk ha detto...

@valentina: niente male come stuzzichino di mezzanotte :-)))) e poi c'erano quei carciofetti fritti che erano una meraviglia...
buona giornata!

@wennycara: i legumi secchi sono uno di quegli ingredienti che manca veramente molto molto raramente nella mia dispensa... lenticchie decorticate, piselli spezzati, ceci in vetro qui, uno o l'altro, lo trovi sempre :-))) mi danno anche una certa idea di indipendenza alimentare, di scorta...
felici cucinamenti :-))

Marilì di GustoShop ha detto...

Ciao !!! Giusto una "citofonata", per salutarti, come quando passi sotto casa di un'amica e non puoi non sentire la sua voce... Bacioni !
P.S.io ho una passione insana per i lucernari che spero prima o poi di soddisfare nella casa che sogno ;-)

la frenk ha detto...

@marilì:ma quanto mi piace questa idea della 'citofonata'!!! un gran bacio :-)ora passo da te!!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Sfiziosissima, come comporre una sinfonia di sapori e profumi! Baci

Adrenalina ha detto...

Facciamo così, se cè da pulire il lucernaio vengo io però tu mi fai questa zuppetta invogliantissimaaaaaaaaa!!!

Artemisia Comina ha detto...

BELLO il carciofo fritto.

la frenk ha detto...

@adrenalina: lasciamo pure perdere pulizie e lucernario... TI ASPETTO PER LA ZUPPA!!!!! :-)))

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu