sabato 3 gennaio 2009

pollo in agrodolce... sarà mica una fissazione??!


Come a volte accade, ti metti in cucina con un'idea precisa e poi, per un qualche accidente, ti trovi a far tutt'altro! Innanzitutto mi riprometto (e qui rimanga scritto!) di non comprare più la carne al supermercato vicino casa... è orrida!!! Dietro il cellophane e il titolo altisonante di 'bovino adulto argentino' nascondeva un'assurda variazione di colore tra il dentro (marrone scuro!!!) e il fuori (rosso vivo... che poi a guardare bene sembrava dipinto!!!) e una bizzarra reazione al calore con conseguente copiosa produzione di liquido... Superato lo sbigottimento per le reazioni chimiche avvenute sotto il mio naso, l'annebbiamento da ricetta andata in mille pezzi e l'arrabbiatura per le fregature che ti tirano, ho fatto un rapido reset dei miei desideri culinari e un veloce censimento delle materie prime disponibili ed è nata la ricetta che segue. Che poi una volta seduta a tavola e assaggiato il primo boccone sono stata contenta dell'inciampo, anzi me ne sono addirittura rallegrata... Mi sono divertita anche mentre la inventavo, radunando gli ingredienti davanti a me, immaginando i sapori avvicinarsi e sovrapporsi, anticipando il ritmo della preparazione, lasciandomi ispirare dalla storia gastronomica del nostro Mediterraneo, dal fertile incontro della cultura araba con la generosa ricchezza della bella Sicilia. Sì, un piccolo viaggio... :-) 


petti di pollo, 300 g
cipolla, 1
sedano, 1 gambo
arancia, 1
limone, 1/2
cannella, 2 cm di scorza
chiodo di garafono, 1
olio evo, 3 cucchiai
miele di acacia, 1 bel cucchiaio abbondante 
mandorle spellate, una manciata
sale

Pulire la cipolla, tagliarla a metà e affettarla sottile. Metterla in padella con l'olio già caldino e farla ammorbidire a fuoco medio-basso assieme al pezzetto di cannella e al chiodo di garofano. Aggiungere il sedano spelato e tagliato a rondelle. Lasciare sul fuoco per qualche minuto. Sistemare i pezzi di pollo sulle verdure e coprirli con gli agrumi ben lavati e tagliati a spicchi. Coprire e lasciare cuocere a fuoco medio-basso per una mezzora. Salare, distribuire uniformemente il miele sulla carne e sugli agrumi e aggiungere la manciata di mandorle. Coprire di nuovo e far andare per un'altra mezzoretta. Prima di spegnere controllare che il liquido sia stato assorbito quasi tutto. Eventualmente lasciare sul fuoco per un'altra decina di minuti. Lasciar riposare qualche minuto prima di mangiare.

7 commenti:

VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE ha detto...

ciao sai che mi convince!!! credo che la proverò!! poi essendo nata dall'abile arte di arrangiare quello che c'è in frigo avrà di sicuro una marcia in più!" buon anno V

la frenk ha detto...

@Valentina: bentrovata!!! spero proprio che ti piacerà :-) io mi sono leccata i baffi :-)))
ciao

salsadisapa ha detto...

cosa dire... certe brutte sorprese fanno una rabbia... ma va beh. mi pare che il bicchiere possa anche essere visto mezzo pieno, no? senza volerlo hai tirato fuori un'ottima ricetta ;) grazie per il viaggio cultural gastronomico e buon anno!
ah, se non ti spiace, ti linko nell amia blogroll: ti conoscevo ma ti avevo persa di vista... mea culpa!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Pollo, mandorle e agrumi: ottima "fissazione" ... e un augurio per il nuovo anno!
p.s. ma tanti, ma proprio tanti, anzi ... tantissimi auguri! Smack

la frenk ha detto...

@salsadisapa: ciao salsadisapa, felice anno nuovo a te!!! e ben ritrovata :-))) anch'io avrei piacere di linkarti... ho visto anche che hai un favoloso rimando alle verdure di stagione e un invito agli acquisti di prodotti locali che condivido completamente... complimenti! a presto .-)

@twostella: i miei più cari auguri di nuovo anno felice :-) chissà quante scorpacciate golose ci regaleremo!!! un bacio :-))

Antonella ha detto...

Bella ricetta. I sapori agrodolce sono la mia passione.

Marilì ha detto...

questa mi intriga proprio...mi sa che domani gli tocca...grazie !