mercoledì 28 gennaio 2009

Beh-che potatoes!

Sono qui con Roberto che ci lecchiamo ancora i baffi :-) Erano anni, venti per la precisione, che volevo farle. Le ho mangiate a Londra durante una vacanza pazza con alcune amiche del liceo... c'era un baracchino a Covent Garden che le vendeva per poche sterline... rimasi fulminata dalla goduria di quelle forchettate che mescolavano la morbidezza della patata e la succulenza della salsa... e poi c'era quel freddino pungente e tutta quella gente intorno a noi, tutte le razze mescolate e distillate in esseri così belli da togliere il fiato e io gongolavo in quell'effervescenza sentendomi dentro l'ombelico del mondo %-)))

patate, 4 del peso di circa 150 g
ricotta, 100 g
yogurt, 150 g
salmone affumicato, 70 g
fiori di finocchietto, una bella presa
sale & pepe

Lavare le patate, asciugarle e avvolgerle singolarmente nella carta argentata. Metterle nel forno già caldo a 220° e lasciarle cuocere per 1 ora. 
Poco prima di togliere le patate dal forno preparare la salsa: mescolare la ricotta e lo yogurt fino a ottenere una salsa omogenea e fluida a cui aggiungere il salmone tagliato a pezzetti piccoli. Salare, pepare e unire il finocchietto. 
Aprire l'involucro che ricopre le patate, inciderle per tutta la lunghezza e condire con un paio di cucchiaiate abbondanti di salsa.

7 commenti:

Marilì ha detto...

Condividamo gli stessi ricordi sulle Jacked potatoes, per me legate a Londra ma anche alla favolosa York, così austera nelle sue linee gotiche ma allo stesso tempo vivace e effervescente, piena di studenti e di universitari. Che bei tempi... sospiro, doppio sospiro.
I miss that melting pot !!!

Mog ha detto...

Idem. Vent'anni fa ero lì anch'io e quel posto me lo ricordo benissimo. E mi ricordo anche un negozio salutista di Wimbledon che aveva un forno apposito e le vendeva take away, meno fantasiose di quelle di Covent Garden, ma le migliori mai assaggiate. Che tempi.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ieri, dopo aver letto il post, sono andata a fare la spesa e ho comprato tutti gli ingredienti. Sarà una delle mie prossime cene. Qui si usa con yogurt (o meglio quark) ed erbe aromatiche, ma l'idea del salmone mi stuzzica ancora di più.
Baciotti
Alex

VerdePomodoro ha detto...

mamma mia. queste le replico sicuro!

comidademama ha detto...

Qunato quanto quanto mi piacciono! E anche io le ho mangiate seduta sui gradini di Covent Garden, mi ricordo con i fagioli sopra! Poi anche a Oxford in un pub, imbarazzatissima davanti al mio professore di inglese

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che buone! Non le ho mai assaggiate con il salmone, ma non possono essere che strepitose!!! Baci

la frenk ha detto...

@Marilì: ...triplo sospiro :-)

@Mog: chissà... forse ci siamo incrociate per le vie di Londra ;-)))

@Cuoche dell'altro mondo: le hai fatte?? ti sono piaciute??? questo quark lo devo assaggiare...
se sapessi quanto me li guardo i tuoi stuzzicadenti di bamboo :-)))))

@Verde Pomodoro: sono da bis, tris... :-)))

@Comidademama: buone con i fagioli! sarebbe da pensare una versione vent'anni dopo!!! con un pomodoro pelato come si deve e la salvia e l'olio buono... Oxford... mai stata... ancora :-)

@Twostella: potrebbero piacerti assai! bacetti :-))